Foto, video, riprese col drone, virtual tour: quale strumento utilizzare per farsi scegliere dal compratore e vendere velocemente?

In questi ultimi due anni, ed ancora più velocemente negli ultimi mesi, l’evoluzione digitale sta surclassando i metodi tradizionali per vendere casa.

Da una parte alcune agenzie sono rimaste ancorate ai sistemi più tradizionali dei cartelli in vetrina, degli annunci sui giornalini immobiliari, o affidano la loro pubblicità solo ai portali immobiliari, curando poco la loro immagine sul web ed a volte pochissimo il loro sito.

Dall’altra si è verificata l’esplosione di nuove iniziative che gli agenti più ricettivi stanno proponendo ai loro clienti utilizzando in modo creativo i social media e i telefonini sempre più smart.

Analizziamo da vicino queste tecniche: la prima – la più utilizzata – è la fotografia.
La fotografia, se ben realizzata, è sempre un’arma vincente: una bella immagine vale più di molte parole e può suscitare grande interesse ed emozionare il cliente. E’ così versatile che si può utilizzare su tutti i canali, dal giornalino ai social media. Ed è facile realizzare uno slideshow suggestivo partendo da una serie di belle immagini.

La seconda è il video: per fare un buon video bisogna avere qualche conoscenza di ripresa e di montaggio, ma anche qui basta un po’ di tempo e ben presto ci si prende la mano. Importante è decidere se vogliamo fare un video descrittivo o emozionale; il secondo è perfetto per una sponsorizzata facebook, ad esempio, un minuto e mezzo, massimo due per spiegare come si vive in quell’immobile, senza descriverlo in tutti i dettagli. E’ un sistema che funziona per solleticare l’interesse dei clienti, rendere virale il filmato ed attirare possibili clienti sul sito dell’agenzia. 

A seconda della tipologia di immobile si possono inserire riprese col drone, sempre molto impattanti se tutto intorno ci sono dei bei panorami, il mare o tanto verde.

I video descrittivi, invece, vengono realizzati da qualche agenzia immobiliare più tecnologica che sta proponendo anche visite virtuali: l’agente è presso l’immobile o ha pre-registrato un tour, e in diretta, o in differita, ne mostra ogni dettaglio, dalla caldaia alle porte. Questo nuovo sistema aiuta l’agente ed il compratore a risparmiare tempo, ad evitare il “turismo immobiliare” e a interpretare i bisogni del cliente-acquirente. Inoltre aiuta l’agente immobiliare proporre più immobili, anche durante lo stesso appuntamento, senza che l’acquirente debba spostarsi da casa. Quando il possibile compratore avrà scelto la casa giusta per lui, sarà lì che il venditore lo accompagnerà per il sopralluogo fisico finale.

Un’altra tecnologia che sta venendo avanti è il video in 3D. Questo permette al compratore di girare da solo in modo virtuale all’interno dell’immobile ed è un sistema interessante per farsi una buona idea delle potenzialità di una abitazione.

Io ho scelto la tecnologia Matterport perché mi è sembrato il prodotto più completo ed impattante, propone immagini di grande qualità, la possibilità di esplorare la casa in ogni direzione e da ogni angolatura, ingrandire dettagli, persino prendere le misure.

Col mio lavoro ho approfondito tutte le tecniche e posso eseguire o far eseguire ogni tipo di supporto multimediale seguendone la realizzazione e la regia.

Come home stager raccomando sempre di preparare bene gli immobili alla vendita con un intervento di home staging: se qualche particolare non proprio edificante può sfuggire durante una visita, quando ci si prende del tempo per guardare e riguardare i filmati ogni dettaglio conta e nulla sfugge alle riprese.

Mostrare brutte immagini o locali non allestiti è come presentarsi ad un appuntamento importante sporchi e malvestiti: addio prima buona impressione!

E non solo: le case si vendono con l’emozione e l’acquirente che le acquista deve sognare di vivere lì.

Contatami oggi stesso: ti spiegherò come posso aiutare anche te a vendere velocemente con l’ausilio del multimediale.

Leave a comment